POLISTIROLO. INFINITE VITE DI IGIENE, INTEGRITÀ E TEMPERATURA COSTANTE

Il polistirolo, detto anche EPS (Polistirene Espanso Sinterizzato) è un materiale versatile, ideale per applicazioni molto diversificate per il settore medicale.

 

L’EPS protegge la vita

Quanto è importante che il trasporto di organi, di provette da laboratorio, di farmaci e vaccini avvenga senza shock termici? Quale materiale leggero e al contempo resistente può garantire l’integrità di contenuti così delicati?
Il polistirolo è in grado di rispondere a tutte queste necessità.
E’ utilizzato per movimentare fiale e provette. E’ il materiale idoneo per la realizzazione di contenitori isotermici che consentono di mantenere la temperatura di conservazione ottimale di farmaci e vaccini e per il trasporto degli organi da trapianto.

Ricordati!
Le caratteristiche dell’EPS assicurano il contenuto dagli sbalzi termici ed eventuali urti garantendone al contempo Integrità e Igiene.

 

 

Il polistirolo è un materiale straordiniario

Il polistirolo è particolarmente utilizzato nel settore medicale per conservare, movimentare e trasportare provette, farmaci, fialette, campioni diagnostici, organi da trapiantare, vaccini e anche dispositivi medicali, strumentazione tecnica, sacche di sangue o plasma.

 

Il polistirolo è riciclabile e riciclato all’infinito

I prodotti realizzati in EPS (polistirene), a fine utilizzo, vanno conferiti nella raccolta differenziata per essere riciclati al 100% generando nuovamente materia prima che darà vita a nuovi prodotti. E così all’infinito. Per questo L’EPS contribuisce in modo consistente alla sostenibilità ambientale con un reale esempio di economia circolare.
Riciclare correttamente il polistirolo nella raccolta differenziata significa dare una seconda vita all’EPS a vantaggio dell’uomo e dell’ambiente!

Guarda il filmato!